Posted by & filed under Mini guide SEO e SEM
reading time: 2 minutes

wordpress-optimization per principiantiCiao principianti SEO interessanti a WordPress! Ecco una mini guida veloce e completa per avere qualche opportunità di scalare la classifica dei motori di ricerca prima di chiedere a un professionista che si faccia pagare per fare le stesse cose.

Ed ecco la mini guida, da zero al tuo sito online in 30 minuti! (o un’ora dai..)

  1. installate il vostro sito usando WordPress * (qui la guida per installare WordPress in 5 minuti) usando un dominio con hosting Linux e database MySQL
  2. comunicate l’esistenza del vostro sito a Google e Bing
  3. configurate i permalinks in modo che contengano il nome del post
  4. iniziate a scrivere contenuti specifici dedicati alle parole chiave nei titoli (quelli che si fanno pagare le chiamano “landing pages”)
  5. installate un tema che sia ottimizzato per SEO
  6. installare i plugin SEO, Sitemap e un tema compatibile con Microformats e RDFa
  7. iscrivetevi a google webmaster tools e pubblicate la sitemap
  8. installate il plugin wp-stats e iniziate a scrivere testi per le parole chiave che vi funzionano meglio
  9. fatevi linkare dai vostri amici (non abbiate paura di chiedere a tutti, senò che amici hai? ) con keyword che vi interessano nei link sui loro siti
  10. iscrivetevi a dmoz

5 consigli bonus!

  1. scrivete sempre tutte le description per ogni pagina
  2. fate titoli dei post e delle pagine con parole chiave usate dai vostri visitatori
  3. completate il vostro profilo google+
  4. se riuscite a creare informazione autorevole, fatevi linkare da wikipedia
  5. fatemi un fischio nella chat di help gratuito SEO

Tutti gli strumenti che ti serviranno

  • Programma FTP per caricare WordPress sul server.
  • Editor di Testi (va bene sia quello che hai già dentro windows che notepad++) per la configurazione dell’unico file di WordPress.
  • la fantasia! Copywriting e scrivere testi unici (vuol dire che su internet non devono esserci altri siti coi vostri contenuti) e interessanti per i vostri visitatori è la base da cui partire.
seo-hee

*: ti stai chiedendo perchè proprio WordPress e non Joomla? Perchè al momento WordPress è il migliore ad essere trovato dai motori di ricerca :)

7 Responses to “WordPress SEO in 10 consigli la mini guida SEO per principianti: anche senza sapere l’html”

  1. Fahr

    e se uno volesse un blog + user friendly senza dover uppare su server etc tipo blogspot iobloggo etc? va bene lo stesso per seo o è sconsigliato?

  2. simone

    ciao Fahr, si ovviamente wordpress.com, splinder, blogger ecc. sono tutte valide e rapidissime alternative, che comunque hanno limitazioni nelle possibilità di personalizzazione. Vanno tutte bene per iniziare a pubblicare, quando però vuoi un sito con una tua autorevolezza il passaggio a un dominio tuo è consigliabile.

  3. Andrea Carnimeo

    Questa cosa me la sono sempre chiesta, ma come si può scrivere description su un post tramite wordpress senza utilizzare il Seo tool? Intendo, con il programma WordPress?

  4. simone

    se non vuoi installare un plugin SEO, puoi modificare la description aggiungendo i campi aggiuntivi.

  5. Roberto

    Consiglio bonus +: evita di fare cavolate o di forzare con tecniche black hat, prima o poi Google ti punirà. Invece, ragiona sul lungo periodo e fai sempre le cose pulite.

    Ottimi consigli Simone!

    PS: suggerisco di utilizzare WordPress SEO rispetto ad All in One SEO

  6. Tiziana

    Ciao,
    ottima guida. Volevo chiederti però un chiarimento. Quando al punto 4 dici “iniziate a scrivere contenuti specifici dedicati alle parole chiave nei titoli (quelli che si fanno pagare le chiamano “landing pages”)” , nel caso di un blog intendi di creare una pagina del tipo chi siamo dove c’è scritto di cosa si occupa il blog ovviamente creando un testo ad hoc che contenga tanto nel titolo quanto nel corpo del messaggio la keyword scelta oppure ti riferisci proprio ai post del blog? Grazie in anticipo.

  7. simone

    ciao Tiziana, ad entrambi. Nel caso di una pagina tipo “chi siamo” è piu difficile mettere parole chiave che siano effettivamente cercate dai nostri visitatori, però ci si riesce. Nel mio caso oltre a come mi chiamo, ho anche messo la professione di cui mi occupo. In pratica ogni pagina del sito, sia post del blog che pagine “statiche” può essere trattata come una landing page. ciao!

Trackbacks/Pingbacks

  1.  Scuola per il posizionamento SEO... gratis? Si e Open Source!
  2.  Guida ROI per ottimizzatori junior