Posted by & filed under Attività SEO
reading time: 6 minutes

Ieri una ragazza mi ha chiesto:

Ciao, mi potresti consigliare un buon corso Seo! Mi piacerebbe lavorare in questo settore informatico e non so da dove iniziare!

Grazie

al che ho risposto:

ciao! forse non sono la persona piu adatta a cui chiedere… dato che sono in pieno conflitto d’interessi!! a fine mese partiamo con questo corso SEO Training

in generale ho anche pubblicato qualche mini guida gratis, prima di andare a spendere leggere su internet è sempre il caso direi :) qui ne trovi un sacco http://www.goatseo.com/category/mini-guide-sem/ ciao!

Lei però ha insistito:

Si lo sapevo che sarai il docente di un corso di prox inizio ma vorrei valutarne anche altri! Grazie

Insomma, questi giovani dell’internet se ne fregano del conflitto d’interessi, vogliono imparare e li devi aiutare, punto! Allora, ho pensato dai scrivo un piccolo post che serva da guida a chi vuole valutare un Corso SEO e non ha capito bene come funziona e soprattutto come valutare la qualità prima di sborsare i canonici 300 euro solo per avere una carpettina colorata.

Da “fuori” sembrano tutti ninja del sapere, e a volte ti viene da chiederti “ma se sta gente è così brava a fare soldi, perchè viene a chiedere soldi a me per fare un corso?”. Almeno questa era la mia prima domanda, che ogni tanto si ripresenta ancora. (PS per i pigri ho messo il podcast ad inizio post se volete ascoltare e non avete voglia di leggere).

Risultati dei relatori

I relatori dei corsi SEO devono avere dei risultati di posizionamento sui motori di ricerca OGGI, cioè immediatamente verificabili e pubblici. Non fidatevi di chi si nasconde dietro presunte clausole di riservatezza nei confronti di clienti tanto grandi da essere innominabili. Non c’è nessun male a dire che si ha lavorato per un’azienda, dato che fare SEO è una pratica consigliata perfino dai motori di ricerca stessi (ovviamente con certi limiti). Nessuna azienda sana si lamenta se i suoi stessi consulenti SEO fanno fanno pubblicità al loro brand parlando dei risultati positivi raggiunti, anche perchè oggi per buona parte i posizionamenti sono guidati dagli utenti stessi del motore di ricerca, e quindi oggi più che mai un posizionamento è anche indice di gradimento da parte dei clienti. E poi dovete essere voi a giudicare se i risultati che ogni consulente SEO che promette di insegnarvi qualcosa sono sufficienti a convincervi.

Il corso SEO dev’essere almeno al 50% pratico

Si impara facendo, e se il corso non ha workshop e una grande parte dedicata alla pratica potrebbe non servirvi a nulla, dato che tante belle presentazioni si dimenticano in fretta senza prima “sedimentare” qualcosa mettendolo in pratica. I docenti devono essere a vostra disposizione per ottimizzare i vostri siti, per spiegarvi le vostre carenze di ottimizzazione e partire dai vostri risultati per migliorarli. Quindi, meno persone ci sono iscritte meglio è, dato che avrete più possibilità di alzare la mano e chiedere, diventando protagonisti del corso piuttosto che semplici ascoltatori.

Quali argomenti deve trattare un corso SEO?

  1. analisi
  2. strumenti per aggiornarsi e per imparare
  3. copywriting (l’arte di scrivere)

La parte analitica deve spiegare almeno gli strumenti base (Analytics, WebMasterTools per partire e poi forse anche searchmetrics, AWR, majesticseo e ominuture per quelli più avanzati)
Come si resta aggiornati nel SEO? Come capire le novità direttamente dai siti dei competitor e dove studiare? Come riconoscere una fonte autorevole rispetto ai mille blog tematici che parlano solo di SEO tutto il giorno? Secondo me un buon corso deve rispondere a tutte queste domande, o quanto meno se le deve porre!
Come si scrive un testo interessante? Quali sono i trucchi per convincere un lettore che arriva da motore di ricerca almeno a cliccare la prima volta su un nostro risultato? Anche qui ci sarebbe molto da dire.

E niente SEO News? In fondo a chi importa degli ultimi aggiornamenti… se tra sei mesi cambieranno? Per questo una lezione che insegni come imparare da soli non ha prezzo. Per esempio potete andare voi stessi a studiare i siti dei vostri competitor che si posizionano prima di voi, cos’hanno di speciale che voi non avete? L’occhio ai dettagli si allena!

Il sito del corso SEO si posiziona?

Tanto vale indagare nella storia del corso che vi ha interessato. Come lo avete trovato? Sui motori di ricerca organici o a pagamento? Avete trovato il corso su un blog che a sua volta si era posizionato oppure a posizionarsi era proprio il sito del corso? Saper fare bene pubblicità sui motori di ricerca è molto diverso da sapersi posizionare spendendo solo il nostro tempo piuttosto che pagando Google AdWords.

Alcune cose da fare PRIMA di spendere soldi in qualsiasi corso SEO:

  • Aprire un blog, installare le statistiche, avere usato almeno una volta WordPress.
  • Fare ricerche su settori competitivi e studiare che parole usano i primi… e che parole usano gli ultimi della prima pagina
  • Usare webmaster tools, anche solo entrarci dentro per vedere che dati registra.

spero di esservi stato utile! Ciao alla prossima :)

16 Responses to “Come scegliere un buon corso SEO?”

  1. simone

    grazie a te per lo spunto :) Sappimi dire poi quale scegli e quale corso ti fa la migliore impressione! ciao!

  2. Luca Contaldo (ideeseo)

    Da umile apprendista seo mi son dato una risposta giorni fa…. ho scelto il seo training, chissà magari dopo il workshop tornerò su questo post e ti saprò dare una conferma o una smentita =) Scherzi a parte è tutto vero ciò che è scritto, la formazione in questo campo proviene dall’esperienza diretta e può essere trasmessa ad altri solo da chi lavora e si confronta costantemente con il web.

  3. simone

    Speriamo di esserti utili allora :) a tra qualche giorno… e un piccolo consiglio, se non impari quello che vuoi, alza la mano a “manetta” e tempesta i formatori di domande!

  4. Emanuele Tolomei

    Vedo che sei impaziente e cominci subito a elargire consigli prima del corso :)
    Scherzo.. sei esattamente come me.. e quando c’è da aiutare qualcuno, non credo solo nel SEO, sei il primo che non ha conflitti di interesse.. è una semplice missione, che hai accettato di buon grado.
    Dette queste povere parole, concordo ovviamente, soprattutto nella parte relativa al come scegliere: RISULTATI
    Che sia un corso, che sia un prodotto, oggi essere posizionati significa crederci, non solo avere il miglior prodotto, ma investire se stessi all’ottenimento di un risultato, quindi chi ci riesce è perchè non solo è il migliore, ma anche perchè si fida del suo intuito. Perchè se poi qualcuno ti trova, significa che se non ci fossi stato tu, Google non sarebbe bastato ad aiutare la persona che ha eseguito quella ricerca al suo interno.
    Ci vediamo fra qualche giorno amico!

  5. simone

    ciao amico!! quando si può fare qualcosa, anche solo dedicare un po di tempo ha chi ha la buona volontà di cercare (a sua volta) lo si fa volentieri, soprattutto perchè si segue un esempio. Nel mio caso quando giocavo con linux alle superiori su internet era pieno di gente che passava ore e giorni a insegnarmi e a scherzare solo per condividere una passione. Questa voglia di condividere tutti i giorni viene presa d’assalto dalle cose da fare, quelle che portano la pagnotta a casa spesso, eppure non muore, magari cambia forma, ma continua. Anche perchè ci sono sempre persone come te che poi con un commento danno valore a tutto l’impegno che si mette sulle pagine… che magari restano lì per anni aspettando qualcuno.

  6. Carmelo

    belle domande, ma anche le risposte… secondo me dipende più da chi vuole imparare, quanto è motivato/a e soprattutto perchè lo fà ?
    sicuramente dipende anche da chi insegna, ma chi ascolta può non imparare o non mettere in pratica!
    io ho iniziato a fare SEO circa 12 mesi fà, su richieste dei clienti a cui realizzavo pagine web, ma era solo grafica… ho dovuto imparare e molto in fretta!
    E non ho mai pensato di fare un corso perchè mi ritengo un buon autodidatta, ma ero motivato fin dall’inizio, questo è quello che conta!
    OK ne parliamo tra un paio di mesi sarò ai primi 10 posti, che poi ti spiego come ho fatto :)

  7. Adriano De Arcangelis

    Ottimo post di uno dei migliori formatori SEO in Italia. Grande Simo, ci vediamo tutti il 27 Aprile a Roma!

  8. Luca Contaldo

    Rieccomi come promesso a parlare del dopo SEO Training. Premetto che è stato per me il primo evento seo e devo dire che è stato davvero interessante, ovvio con le dovute eccezione per uno max due interventi. Nel complesso, una valida formazione penso di rifarlo anche il prossimo anno. Una nota in particolare, non me ne vogliano gli altri, va ad Emanuele Tolomei per l’intervento sulle penalizzazione, non credevo si potessero fare cose simili 0__0 . Ci penso ancora oggi un insegnamento davvero di valore, grazie. Un saluto in particolare a Simone, che mi ha fatto l’onore di sedere al tavolo con me a pranzo (eravamo di fronte non so se ricordi), e che con l’intervento iniziale mi ha fatto capire come in questo mestiere ci si può fare largo a botte di risultati. Sperando di non avervi annoiato, faccio un saluto a tutti.

    Luca, un seo ancora tanto principiante. =)

  9. simone

    confermo!! L’intervento di Emanuele è stato spettacolare! (purtroppo sono riuscito a seguirne solo metà, conto di rifarmi con gli streaming appena li pubblicano!) … e certo che mi ricordo Luca! Bellissima chiacchierata tra SEO-Papà e ostacoli quotidiani tra lo staff delle webagency :)

  10. Adriano De Arcangelis

    Luca grazie mille per i tuoi feedback, in questi minuti stanno aprtendo le email con il sondaggio per i feedback, mi raccomando compila anche quello :D

    Alla prossima!

    P.s. Emanuele lo chiamo ogni anno perchè è un amico, ma prima di tutto un grandissimo SEO, in passato molti lo sottovalutavano, ma io sapevo benissimo chi era e chi è.

    Non lo dico per “tirarmela” ma al ST c’erano almeno 2 dei migliori 20 SEO in Italia :D

  11. Luca Contaldo

    Rieccomi in tarda serata per una comunicazione di servizio ma doverosa. Ho scritto due righe sul mio blog a testimonianza della mia giornata al seo training 2012 (ecco il link _http://www.ideeseo.it/opinioni-seo-training-2012/). Spero che possiate apprezzare e mi scuso con Simone se gli sto infestando il post =) però mi sembrava doveroso dare il mio contributo a un ottimo evento formativo. Spero sia di vostro gradimento, fatemi sapere, ovviamente mi sono preso la libertà di menzionare alcuni dei relatori e di linkare i relativi siti web, mi sembrava il minimo.
    Un saluto a tutti e scusa ancora Simone xD

  12. Emma

    Ciao,
    il mio dubbio è…possono 8-16 ore di corso insegnarmi davvero il seo? perché i corsi nei quali mi sono imbattuta (per i famosi 300 euro) hanno tutti più o meno questa durata…

  13. simone

    ciao Emma, la risposta è molto semplice: No.

    nessun corso ti può “insegnare” il SEO, proprio perchè è una materia che cambia, e molto rapidamente. Il SEO però si può imparare, aprendo il tuo sito, facendo i tuoi test. Questa conoscenza, o meglio questa pratica può essere completata con ciò che si impara ai corsi. E’ solo un punto di vista appena diverso, ma credo sia essenziale renderlo chiaro da subito. Ti servono le tue statistiche da leggere, il tuo html da pubblicare, i tuoi testi da modificare, i tuoi link da creare (o organizzare) e così via. Senza avere prima la possibilità di avere sotto mano tutti questi elementi credo che partecipare ad un qualsiasi corso SEO si riduca ad una massa di informazioni teoriche che invecchiano velocemente. ciao!

  14. Adriano De Arcangelis

    La SEO non si impara a un corso di un giorno, ma un corso di un giorno può farti “saltare tappe” in quanto ti trovi a contatto con professionisti come Simone, che ti raccontano le loro esperienze e ti mostrano i loro casi studio.

    C’è sapere e sapere, ci sono cose che aiutano molto, altre meno, ma fondamentalmente il confronto è motivo di crescita e una full immersion con persone preparate può davvero aiutare molto.

    Ciao!

Leave a Reply

  • (will not be published)